Pubblicato il: 29 Marzo, 2020  Visualizzazioni: 74

Made in Italy, la serie sulla moda italiana, presto su Canale 5

E’ ormai imminente la partenza della nuova fiction Mediaset che racconterà  cos’era la moda negli anni ’70

Visualizza Foto

Sta per debuttare sugli schermi di Canale 5, Made in Italy, la prima fiction che racconta come la moda italiana è diventata importante nel mondo. Sono state particolarmente curate le varie ambientazioni, per far sembrare tutto più vicino possibile alla realtà di quegl’anni. Le vicende dei protagonisti saranno ambientate negli anni ’70 e per l’occasione hanno collaborato le grandi case di moda, dando la possibilità di utilizzare abiti e monili del periodo, che danno un tocco di credibilità alla fiction. Un’importante capitolo della storia italian sta dunque per andare in onda, romanzando quello che è stato il crescendo degli stilisti italiani e delle prime top model, come Antonia.

Anticipazioni fiction Made in Italy: nuova serie su canale 5

Arriva sui teleschermi italiani “Made in Italy”, una fiction targata Mediaset che ha per argomento la moda italiana degli anni 70. Le riprese sono iniziate a Milano lo scorso ottobre, e per l’occasione i più grandi nomi della moda dell’epoca hanno messo a disposizione i loro archivi. I protagonisti indosseranno infatti abiti ed accessori originali. Nel cast grossi nomi della fiction italiana, da Stefania Rocca (che interpreterà la stilista Krizia) a Claudia Pandolfi (nei panni di Rosita Missoni) e Nicoletta Romanoff (sarà Raffaella Curiel). Poi ancora Raoul Bova (impersonerà Giorgio Armani), ma anche  Marco Bocci e Margherita Buy. Si tratterà di quattro prime serate in onda in autunno su canale 5. La regia è di Luca Lucini, il regista di “tre metri sopra il cielo “ e “Nemiche per la pelle”.

LEGGI ANCHE – Tutte le novità sulla quinta stagione di Gomorra!!

Anteprime Made in Italy fiction: la moda, un ambiente intrigante

La fiction si rivela un vero e proprio spaccato dell’Italia degli anni 70, epoca turbolenta caratterizzata da grandi conquiste in termini politici, economici e sociali. Protagonista della storia è la giovane Irene, interpretata da Greta Ferro. Figlia di immigrati del sud trasferiti a Milano, Irene, una studentessa in cerca di lavoro per pagarsi gli studi, comincerà a lavorare per una rivista di moda, Appeal. Venire in contatto con un certo ambiente farà emergere in Irene ambizioni fino quel momento a lei ignote. Cercherà in ogni modo di farsi notare e di fare strada all’ interno dell’azienda.

LEGGI ANCHE – Gomorra presto al cinema con L’immortale 

Spoiler fiction Made in Italy: Irene, una donna coraggiosa ed anticonformista

L’affermazione di Irene è lo specchio di quei tempi. E’ proprio in quell’ epoca che la donna raggiunge traguardi importanti sia a livello di emancipazione, sia dal punto di vista della conquista del diritto ad entrare nel mondo del lavoro. Sono gli anni di piombo! Quelli della conquista del diritto all’aborto ed al divorzio, anni in cui la donna cerca faticosamente di ritrovare la propria identità e di ritagliarsi il suo spazio all’interno della società, di trovare un posto che non sia solo quello della casa e della famiglia. Certo per Irene non mancheranno le difficoltà, e la strada della nostra giovane amica potrebbe essere decisamente in salita. Coraggio e determinazione, però, le permetteranno di farsi strada e raggiungere livelli sempre più alti in un’ Italia decisamente molto diversa da quella che oggi conosciamo.

Presto maggiori dettagli sulla nuova fiction Mediaset che si preannuncia appassionante e ricca di colpi di scena!

CATEGORIE