Pubblicato il: 24 Giugno, 2020  Visualizzazioni: 422

Arrestato il compagno di Silvia Provvedi: era appena diventato papà

È finito in manette il compagno di Silvia Provvedi, una gemella del duo Le Donatella, che da pochissimi giorni è diventata mamma

Visualizza Foto

Silvia Provvedi, la cantante del duo Le Donatella da poco diventata mamma, ci è cascata di nuovo: il suo compagno, nonché padre di sua figlia, Giorgio De Stefano, è stato arrestato nell’ambito di un blitz antimafia avvenuto in Calabria. Anche l’ex più famoso di Silvia, Fabrizio Corona, com’è noto ha avuto e ha grossi guai giudiziari, e la Provvedi gli è stata accanto proprio nel periodo più difficile della sua vita, quello in cui faceva dentro e fuori dal carcere.

Gossip news, arrestato il compagno di Silvia Provvedi

A quanto pare, la stessa sorte le tocca con Giorgio De Stefano, da lei chiamato al Grande Fratello Vip (la loro storia ai tempi del reality show, che Silvia ha fatto assieme alla sorella Giulia lo scorso anno, era già cominciata) col soprannome emblematico di “Malefix”. Giorgio, che è diventato da pochissimi giorni papà della piccola Nicole, era stato definito dalla Provvedi come “un uomo molto speciale”.

LEGGI ANCHE — Fiocco rosa per Silvia Provvedi: ecco come si chiama la figlia

News di gossip, Giorgio De Stefano appartiene a una nota famiglia mafiosa calabrese

Allergico ai riflettori e al mondo della televisione (e ora probabilmente capiamo il perché), De Stefano non è comparso quasi mai nelle foto di Silvia, e i media hanno conosciuto il suo nome solo in occasione dell’annuncio della gravidanza da parte della cantante ex gieffina. Il neo-papà di Nicole è stato arrestato nell’ambito di un blitz dell’antimafia che ha fatto scattare le manette per 21 persone.

LEGGI ANCHE — Fabrizio Corona irriconoscibile: ecco come è cambiato dopo il carcere

Notizie di gossip 2020, il blitz dell’antimafia volto a sgominare la Ndrangheta

Tutti gli arrestati appartengono all’élite dei clan di Reggio Calabria, ovvero le famiglie De Stefano-Tegano e Libri; in manette sono finiti anche i quadri alti del clan Molinetti, sparsi per tutta Italia nelle città di Reggio Calabria, Milano, Como, Napoli, Pesaro, Urbino e Roma. Come altri giovani esponenti della ndrangheta, Giorgio De Stefano era stato mandato dalla famiglia a Milano, dove doveva dare meno nell’occhio.

LEGGI ANCHE — Stefano De Martino reagisce alle dichiarazioni di Belen Rodriguez

Qui l’uomo faceva la bella vita e si spacciava per imprenditore, visto che tra le altre cose è anche tra i proprietari del noto ristorante “Oro” frequentato da vip e calciatori. Silvia Provvedi per adesso non ha rilasciato alcuna dichiarazione in merito alla vicenda.

CATEGORIE