Pubblicato il: 24 Maggio, 2020  Visualizzazioni: 256

Striscia la Notizia: inviato brutalmente picchiato a colpi di bastonate!

Uno degli inviati del tg satirico è stato assalito durante un servizio sullo spaccio di droga a Milano

Visualizza Foto

Sta facendo molto preoccupare lo stato di salute di uno degli inviati di Striscia la Notizia, il quale è stato brutalmente picchiato durante un suo servizio. Stiamo parlando di Vittorio Brumotti che, mentre si trovava a Milano per documentare lo spaccio di droga nella zona, è stato aggredito con un bastone. L’inviato è stato poi soccorso dal 118 che lo ha trasportato al Niguarda. Qui è stato ricoverato in codice verde ed è stato dimesso poco dopo.

Striscia la Notizia: Brumotti preso a bastonate

Un altro episodio di violenza si è abbattuto su Vittorio Brumotti che, nel bel mezzo di un servizio per Striscia la Notizia, è stato brutalmente aggredito. A fare chiarezza su quanto accaduto è il Corriere della Sera, il quale ha postato la foto dell’inviato mentre si trovava a terra negli istanti prima del pronto soccorso: “In sella alla sua fedele bicicletta, Vittorio Brumotti, inviato del programma televisivo Striscia la Notizia, è stato aggredito in zona Porta Venezia a Milano. Stava filmando lo spaccio di droga proprio in una delle zone centrali del capoluogo lombardo. Brumotti è stato colpito con un bastone, sono arrivate le forze dell’ordine ed è arrivato il 118 che ha portato l’inviato tv al Niguarda, ricoverato in codice verde”.

Striscia la Notizia: il servizio andrà in onda?

Stando a quanto rivelato sul web, Vittorio Brumotti sarebbe stato dimesso dopo i dovuti accertamenti. L’esito degli esami strumentali non è ancora risaputo, ma pare che la bastonata in testa ricevuta dall’inviato non abbia causato gravi conseguenze. Tutto verrà spiegato nei dettagli nel corso del prossimo appuntamento di Striscia la Notizia, dove dovrebbero andare in onda anche le immagini del servizio. Tuttavia, quest’ultimo sarebbe rimasto incompiuto a causa dell’aggressione. Il filmato, infatti, dovrebbe interrompersi per dare spazio ai momenti concitati della forte violenza.

Fa bene secondo voi a continuare con questo tipo di servizi?


CATEGORIE